Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

8.jpg

Il corso di programmazione e laboratorio si rivolge agli studenti del corso di laurea in Ingegneria Informatica


Lucidi in formato PowerPoint di ogni capitolo del libro di testo (consigliato) dal titolo "Java Fondamenti di Programmazione"
 di C. Thomas Wu (McGraw-Hill Italia) sono coperti da copyright. L'utilizzo di questo materiale è quindi riservato ai docenti per esclusivo scopo didattico. Tale materiale, indipendentemente dalla volontà del Prof. Siniscalchi,  NON può essere distribuito agli studenti. Tuttavia si sottolinea che il contenuto di tali lucidi, sia nella sua parte teorica che nella sua parte pratica (esempi), è coperto dal libro di testo sopra citato. Gli argomenti trattati durante il corso per l'anno accademico 2014-2015 sono (con corrispondente capitolo):

 Introduzione ai computer e ai linguaggi di programmazione 

CAP 1) Introduzione alla programmazione a oggetti 
CAP 2) Le basi della programmazione in Java 
CAP 3) Dati numerici 
CAP 4) Definizione di nuove classi - Parte I 
CAP 5) Istruzioni di selezione 
CAP 6) Istruzioni di ripetizione 
CAP 7) Definizione di nuove classi - Parte II 
CAP 8) Eccezioni 
CAP 9) Caratteri e stringhe 
CAP 10) Array e collezioni 
CAP 12) Input e output su file 
CAP 13) Ereditarietà e polimorfismo
CAP 14) Oggetti GUI e programmazione a eventi 
Indice analitico  Capitoli disponibili online sul sitowww.ateneonline.it/wu:
CAP 16) Memory Allocation Schemes and Linked Data Structures 
CAP 17) Generics and Type Safety 
Tutti gli Esercizi/Esempi/Progetti presentati in classe sono disponibili nella sezione Documenti della presente pagina.
 
Il materiale relativo alle Socket e Java , DBMS e Java, e Threads e Java è reso disponibile dal docente nella parte Documenti della presente pagina a conclusione della relativa lezione.

Le tracce per l'elaborato finale sono reperibili nella sezione Documenti della presente pagina.
 


Il corso di basi di dati si rivolge agli studenti del corso di laurea in Ingegneria
 Informatica ed è suddiviso in due parti. La prima parte illustra le caratteristiche fondamentali delle basi di dati, (modello relazionale, algebra relazionale e linguaggio SQL). La seconda tratta il processo di progettazione concettuale e logica.

I Lucidi in formato PowerPoint di ogni capitolo del libro di testo (consigliato) dal titolo "Basi di dati Modelli e Linguaggi di Interrogazione" di Paolo Atzeni, Stefano Ceri, Stefano Paraboschi, Riccardo Torlone (McGraw-Hill Italia) sono coperti da copyright. L'utilizzo di questo materiale è quindi riservato ai docenti per esclusivo scopo didattico. Tale materiale, indipendentemente dalla volontà del Prof. Siniscalchi,  NON può essere distribuito agli studenti. Tuttavia si sottolinea che il contenuto di tali lucidi, sia nella sua parte teorica che nella sua parte pratica (esempi), è interamente presente nel libro di testo sopra citato. Gli argomenti trattati durante il corso per l'anno accademico 2014-2015 sono (con corrispondente capitolo):

  • Capitolo 1) Introduzione alle basi di dati
  • Capitolo 2) Il modello relazionale
  • Capitolo 3) Algebra relazionale 
  • Capitolo 4) SQL: concetti base
  • Capitolo 5) SQL: caratteristiche evolute (accenni)
  • Capitolo 7) Metodologie e modelli per il progetto
  • Capitolo 8) La progettazione concettuale
  • Capitolo 9) La progettazione logica
  • Capitolo 11) La normalizzazione

Pero ogni argomento sopra indicato, gli esercizi svolti sono quelli disponibili alla fine di ogni capitolo. Le soluzioni sono reperibili ai link: http://www.ateneonline.it/atzeni3e/areastudenti.asp per 3/ed del libro (e http://www.ateneonline.it/atzeni4e_basi-di-dati/soluzioni.asp per 4/ed del libro). Le tracce per l'elaborato finale sono reperibili nella sezione Documenti della presente pagina. I tre esempi proposti (e svolti) in classe relativi alla progettazione concettuale e/o logica sono disponibili di seguito:

A. L’esame prevede tre prove: 1) la progettazione e messa a punto, in gruppo, di una base di dati con progettazione concettuale, logica e implementazione in SQL; 2) una prova orale che comprende anche la presentazione, in gruppo, di un approfondimento riguardante la prova progettuale e 3) una prova al calcolatore in SQL (mysql)

L’incidenza percentuale delle varie componenti per la costruzione del voto finale è così ripartita: Progetto 55%; Orale e presentazione 35%; Prova al Calcolatore 20%. La somma supera il 100% per consentire di compensare un risultato non ottimo in una parte con un risultato ottimo in un’altra parte.

B. La composizione dei gruppi di lavoro (3 componenti al massimo) sia per la presentazione, sia per la progettazione e messa a punto del progetto  dovrà essere comunicata (via email), di norma, entro un mese dalla data in cui si desidera sostenere l’esame.

La comunicazione riguardante la composizione dei gruppi di lavoro deve essere inviata per posta elettronica (marco[.]siniscalchi[et]unikore[.]it) e deve contenere i nomi dei componenti insieme ai rispettivi indirizzi di posta elettronica e la matricola. C. Per le prova progettuale, ovvero la realizzazione della base di dati, si deve prevedere la creazione in SQL di tutte le tabelle, la creazione di opportuni vincoli di integrità inter- e intra-referenziali e check. Si deve estendere Si devono prevedere inoltre le seguenti interrogazioni: 10 query semplici su singola tabella, 6 interrogazioni con join (con almeno tre di esse su più di due relazioni),  4 interrogazioni con operatori aggregati, 5 interrogazioni  annidate (almeno una che preveda binding e una che prevede due sotto-livelli), 2 interrogazioni che impiegano viste, 3 interrogazioni con operatori insiemistici e due interrogazioni che usano except. 

D. La prova orale verterà sugli argomenti trattati nel corso e prenderà spunto dalla  presentazione, in gruppo, del progetto presentato. La prova al calcolatore sarà in MySQL (le domande  riguarderanno principalmente, ma non solo, i comandi insert, update, drop, add, delete e alter.)

 

AVVERTENZE PARTICOLARI RIGUARDANTI LE PRESENTAZIONI

 

1. La presentazione deve durare 10’ per ogni componente del gruppo. Così un gruppo formato da tre persone dovrà svolgere una presentazione della durata di 30’.

2. L’uditorio di riferimento da prendere in considerazione per mettere a punto la presentazione è costituito dagli studenti del corso che come è noto sono studenti di triennale in ingegneria informatica.

3. La presentazione deve avere caratteristiche professionali. Dopo un inquadramento delle problematiche del progetto bisogna approfondire l’argomento evidenziando gli aspetti peculiari dello stesso.

4. La presentazione deve utilizzare sistemi tipo powerpoint o equivalenti. Sarà disponibile un video proiettore.

5. Occorre aggiungere una breve  relazione su carta (4 o 5 fogli) contenente la progettazione concettuale, quella logica e la realizzazione della base di dati in SQL. Il materiale raccolto, oltre che la presentazione in ppt e la relazione su carta, deve essere contenuto in un CD da consegnare. Anche il testo della relazione deve essere contenuta nel CD.

6. L’argomento che ogni gruppo potrà essere scelto dalla lista suggerita dal docente (si veda il file Tema_esameBasidiDati2012-2013.pdf) o dovrà trattare deve essere preventivamente concordato con il docente.

 

Contatti

Università degli Studi di Enna "Kore" - Cittadella Universitaria 94100 Enna info@unikorestudent.it

Numeri utili >>

I nostri uffici sono aperti con orario continuato:

Da lunedì a venerdì 8:30 - 18:00
Sabato 8:30 - 13:00

Follow us

Seguici sui canali ufficiali dell'Università, rimarrai aggiornato in tempo reale sul mondo Kore
Su Facebook, Twitter e gli RSS feeds.