Stampa questa pagina

Presentazione

Lo studio dell’Archeologia alla Kore

 

L’Università di Enna reca, nel nome e nel logo, la dedica a Kore, la figlia di Demetra rapita da Ade, che proprio in questa zona della Sicilia esprime lo splendore del suo mito celebrato per millenni. Lo studio dell’Archeologia alla Kore acquista, quindi, un particolare valore di elezione e centralità per coloro che intendono trasformare la passione per l’Archeologia in una formazione universitaria a livello competitivo ed internazionale. Il Corso di Laurea, immerso in un contesto archeologi- camente ricchissimo, abbraccia la conoscenza di tutte le civiltà antiche del Mediterraneo: dalla Mesopotamia all’Egitto, dai Minoico-Micenei ai Greci, dai Fenici ai Romani, fino all’archeologia cristiana e medievale.

Particolare cura è dedicata agli aspetti della mitologia, dell’arte e della storia antica, ma anche alle tecniche e alle metodologie della ricerca archeologica più avanzata. Il percorso formativo garantisce, infatti, la combinazione tra passato e futuro, tra conoscenza delle civiltà antiche nei loro più intimi e pregnanti aspetti fondanti e l’acquisizione delle competenze professionali in linea con gli sbocchi occupazionali. In tal senso, sono previste attività di tirocinio presso Musei, Soprintendenze e Archivi, nonché ricognizioni, scavi archeologici e laboratori tecnologici avanzati.

 

 

Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dal corso di laurea

 

- Settore dei Beni Culturali presso istituzioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali: soprintendenze, parchi archeologici, musei, archivi, società di gestione, cooperative archeologiche, enti locali, scuole;

- Settore della tecnologia applicata ai beni culturali;

- Settore della tutela archeologica;
- Settore del turismo culturale, della divulgazione archeologica e della fruizione culturale.

 

 

Organizzazione della didattica

 

Durante il triennio, la formazione degli studenti avviene attraverso varie modalità:
- Lezioni frontali;
- Esercitazioni didattiche;
- Utilizzo delle più avanzate tecnologie;

- Tirocini formativi presso istituzioni pubbliche italiane o estere (musei, soprintendenze, archivi e missioni di scavo);

- Seminari e conferenze di approfondimento;
- Servizio di tutoraggio;
- Viaggi di studio in Italia o all’estero. 

Download allegati: